CORO A.N.A. Torino
VVia Balangero, 17 - 10149 Torino tel. 011/74.55.63

Il Presidente, Vittorio Revello.

 

Il Maestro, Giancarlo Nicola.

La Nostra Storia

Nota dopo nota, accordo dopo accordo, con pazienza, con tenacia, con umiltà… un canto che dura da cinquant’anni.
Dal 4 Gennaio 1956 quando Piero Prochet con il fratello Giacomo e l’amico Aldo De Gasperi, ha gettato il seme del sogno lungamente accarezzato, il Coro A.N.A. Torino (intitolato poi per 40 anni circa Coro E. SANTIN) come giovane pianta, si è alimentata in un terreno fecondato da sentimenti vissuti, da ideali sentiti, dal ricordo mai sopito dei sacrifici dei “veci”.
Ha tratto anche forza dalla tradizione che affondava le sue radici nell’humus della Corale A.N.A. “Canta che ti passa” diretta dall’alpino TONI ORTELLI, l’autore della Montanara, vincitore nel 1931 del 1° Concorso Nazionale del Canto di Montagna svoltosi a Cuneo.
Fatta eccezione per il periodo bellico 1940-1945, la Sezione di Torino ha sempre avuto un Suo Gruppo di Canto, anche se non sempre ufficializzato, costituito da Alpini autentici tra i quali in questa circostanza ricordiamo con commozione Adolfo Prochet (padre di Piero) ufficiale combattente, musico e corista di valore e soprattutto uno dei fondatori dell’ A.N.A.
Per questi precedenti il Coro A.N.A. Torino si è prefisso di conservare lo stile semplice e genuino del Canto Alpino senza cedere ad accademismi, leziosità, preziosismi che spesso, solo apparentemente abbelliscono il canto, togliendogli genuinità.
Attualmente questo Coro di “nicchia” è costituito da 35 elementi, tutti Alpini iscritti all’A.N.A., guidati da Giancarlo NICOLA, convinti e fermamente decisi a continuare sulle orme della tradizione e dello stile impostato da Piero Prochet: a cantare con la voce e con il cuore.
Abbiamo la consapevolezza di non essere i “più bravi” e cerchiamo con umiltà e buona volontà di migliorarci per soddisfazione nostra, per il buon nome della Sezione e per la gioia di quanti continueranno ad amare le nostre canzoni.
Il Coro A.N.A. Torino ha tenuto centinaia di concerti presentando il proprio repertorio in Teatri, Chiese, Istituzioni, in ricorrenze ufficiali dell’Associazione Nazionale Alpini, in manifestazioni a sfondo benefico e culturale.
Il nostro Complesso Corale “crede” nei valori caratteristici del Canto Alpino e popolare, cerca di trasmettere con immediatezza e grande comunicativa le sensazioni e le emozioni suscitate dalle storie dei giorni di guerra e di pace da cui ebbero origine e furono tramandate, spesso solo oralmente, le nostre canzoni.
E con questo “CREDO” continueremo a Cantare da Alpini

I nostri canti

A cura di Roberto Ferraresi

Scaricali tutti in formato Adobe pdf

A L'È RIVAJE ‘L CARLEVÈ
A LA MODA DI MÔNTAGNON
A TORINO, PIAZZA SAN CARLO
A TURIN A LA REUSA BIANCA
A' VAN SISÌLIS
ADELINA
ADESTE FIDELES
AI PREÂT LA BIELE STELE
AL CJANTE IL GIAL
AL COMANDO DEI NOSTRI UFFICIALI
BERSAGLIERE HA CENTO PENNE
BOMBARDANO CORTINA
BONSOIR MES AMIS !
C'ERANO TRE ALPIN
CANTO DELL'ARTIGLIERE
CARA MAMA MI VOI TONI
CHE FAI BELA PASTORA
CIMITERO DI ROSE
COL GIÔANIN
COME PORTI I CAPELLI BELLA BIONDA
DAMMI LA MAN BIONDINA
DI QUÀ E DI LÀ DEL PIAVE
DOMAN L'È FESTA
DORMI, MIA BELLA DORMI
DOV'È LA MIA PATRIA?
DOVE SEI STATO MIO BELL'ALPINO
DOVE TE VETT, O MARIETTINA...
...E TU AUSTRIA
E CADORNA
E COL CIFOLO DEL VAPORE
E LA BELA LA VA AL MULIN
E LA CITTÀ A L'È BEN BELA
E QUAND CHE MAMA
E TU NON PENSI A ME
EL CANTO DE LA SPOSA
ERA SERA
ERA UNA NOTTE
FIEUJ PARTÔMA
FRIN - FRIN (SPACIA FORNEJ)
GIROLEMIN
GRAN DIO DEL CIELO
I BALDI ALPIN VAN VIA
I GIÔVÔ D'LA MONTAGNA
IL CANTO DEL MINATORE
IL CIELO NARRA LA TUA GLORIA
IL FIORE DI TERESINA
IL SIGNORE È LA MIA VITA
IL SIRIO
IL TESTAMENTO DEL CAPITANO
IL VENTINOVE LUGLIO
IN CHE SERE
IN CIMA AI MONTICELLI
IN LICENZA
IN MEZZO AL PRATO GH'È TRE SORELLE
INNO DEGLI SCIATORI
IO PARTO PER L'AMERICA
L'AMIS ‘D MIA PRIMA INFANSIA
L'È BEN VER CHE MI SLONTANI
L'HAN FAIT ‘N PONT A VILAFRANCA
LA BANDA
LA BELLA AL MOLINO
LA BERGERA
LA CAMICIA DI PERCALLO
LA CITTÀ A L'È BEN BELA
LA DOMENICA ANDANDO ALLA MESSA
LA DOSOLINA
LA GIGIA L'ÉI MALADA...
LA MONTANARA

LA MULA DE PARENZO
LA PACE DEI SANTI
LA PASTORA
LA PIÙ BELLA DEL MIO PAESE
LA POVERA EMMA
LA SI TAGLIA I BIONDI CAPELLI
LA SMORTINA
LA SPOSA MORTA
LA STRADA DEL BOSCO
LA TABACHIN-A
LA TRADOTTA
LA VIE FUTURE
LA VIEN GIÙ, E LA VIEN GIÙ
LA VIOLETA
LUSSIA MARIA
MALEDETO ‘L RIGOLETO
MAMMA MIA VIENIMI INCONTRO
MARCIA NUZIALE
MARGHERITIN AS LEVA
MARIA GIOANA
MATINADA
MI I VEUJ PIJEME GIACO TROS
MIO PRIMO AMORE
MON PERE
MONTAGNE VALDÔTAINES
MONTE CANINO
MONTE NERO
MORETO
MOTORIZZATI A PIÈ
NENIA DI GESÙ BAMBINO
NOI SÔMA ALPIN
O ANGIOLINA BELA ANGIOLINA
O BALDO ALPINO!
O CE BIEL CJS'CJEL A UDIN
O FELICE, O CHIARA NOTTE
OHI BARBIERA!
OHI DISME ‘N PÒ BEL GIOVO
OILÀ MARUSKA!
OLTRE IL PONTE DELLA BERTENGA
PASSA PAROLA...
QUANTE STELLE VI È NEL CIELO
QUATTRO CAVAI CHE TROTTANO
QUEL MAZZOLIN DEI FIORI
QUESTA MATTINA.......
ROSINA!
ROSSIGNOLET
S'A-I PASSA ‘NA FANFARA
SANMATÌO
SE JO VÉS DI MARIDAMI
SENTI IL MARTELLO CHE BATTE LE ORE
SIAM PRIGIONIERI
SIGNORE DELLE CIME
SONO UN POVERO DISERTORE
SOTTO SPLENDIDO STELLATO
STELUTIS ALPINIS
SUI MONTI FIOCCANO
SUI MONTI SCARPAZI
SUL CAPPELLO CHE NOI PORTIAMO
SUL CIASTEL DE MIRABEL
SUL PAIJON
SUL PONTE DI BASSANO
SUL PONTE DI PERATI
T'ADORIAM OSTIA DIVINA
TACITA NOTTE
TANTE PUTÉLE BELE
TANTI GHE N'È
TA-PUM
TI RICORDI LA SERA DEI BACI
TRENTASEI MESI
TU SCENDI DALLE STELLE
VA L'ALPIN
VAL PIÙ UN BICCHIER DI DALMATO
VEN MORETIN-A VEN
VIVA LA FACCIA NOSTRA
VOLA VOLA VOLA
VUOI TU VENIR IN MERICA?